Blog

Ago29

Gli abiti da sposa che hanno segnato un epoca: i vestiti più belli del 1920s.

Ogni decade conserva i suoi abiti da sposa più belli indossati da principesse e attrici che hanno animato l’immaginario collettivo. In questo articolo vogliamo portarvi nei ruggenti anni ’20 per scoprire i bridal dress che hanno segnato questa epoca.

Il primo vestito che abbraccia la tendenza del 1920 è quello di Margarete di Svezia la maggiore delle tre figlie dei principi Ingeborg e Carl di Svezia che sposa nel 1919 il cugino Axel di Danimarca. Si tratta di un abito dalla linea fluida, orlo alla caviglia e delicatamente ricamato. L’acconciatura segue la nuova moda ma conserva la tradizionale coroncina di mirto delle spose svedesi. Nello stesso anno la giovane granduchessa di Lussemburgo Charlotte sposa Felix di Borbone Parma. Le nozze, le prime di un regnante tenutasi in Lussemburgo, sono un vero splendore: è la prima documentata apparizione del grande diadema Lussemburgo che sovrasta il velo indossato secondo la nuova moda. Il vestito, opera della Maison Beer di Parigi, lunghezza alla caviglia, è di pesante seta operata con sopra-gonna e scollo drappeggiato.

Untitled design (36)

Negli anni ’20 vi furono anche importanti  nozze alla corte di Gran Bretagna, dove si sposarono la principessa Mary (1922) e Elizabeth Bowes-Lyon (1923).

Il vestito di Elisabeth Bowes-Lyon fu realizzato Madame Handley Seymour sarta di corte della regina madre Mary. L’abito segue la moda del tempo : linea diritta e informe, è piuttosto semplice ma con ricami in argento e perle sul corpetto. Il vestito di Mary è più ricco: in seta intessuta in argento con una sopravveste di tulle ricamata con perle e filo d’argento che riporta il motivo della rosa inglese, Mary aveva avuto questa stoffa in dono dall’India qualche anno prima. In un’epoca nella quale i diademi in una famiglia reale o semplicemente aristocratica venivano indossati quasi ogni sera, era invece raro che le spose ne indossassero uno per le nozze quando invece si preferiva una coroncina di fiori. Infatti il velo di Mary è tenuto da una corona di boccioli di arancio mentre quello di Elizabeth da una coroncina di mirto.

Untitled design (37)

Tra le altre teste coronate uno degli abiti più amati fu quello di Astrid di Svezia che nel 1926 indossava per sposare Leopoldo di Belgio. Si tratta di un vestito alla caviglia con busto incrociato, come velo un classico juliet cap. Altri apprezzati vestiti quelli di Olga di Grecia (moglie dal 1923 di Paul di Yugoslavia) e Anna di Orleans (che nel 1927 sposa il cugino Amedeo di Savoia duca delle Puglie). Il vestito di Olga di Grecia è il paradigma della sposa anni Venti: linea diritta molto semplice, con velo antico di pizzo molto lungo fermato da un diadema sulla fronte da cui scendono boccioli di arancio. Acconciatura simile per Anna di Orleans che però osa di più i con un vestito all’altezza del polpaccio.

Untitled design (38)

Non solo principesse, anche le attrici al tempo solleticavano l’immaginario delle ragazze. Tra gli abiti che più fecero sognare ci fu quello indossato da Mary Pickford, la fidanzatina d’America, per le seconde nozze nel 1920 con l’attore Douglas Fairbanks, scelse un delizioso abito scivolato in seta con velo a mantella.

Tra le altre che convolarono a nozze in quegli anni vi fu Betty Compson, diva del cinema muto, che optò per uno scenografico abito con strascico.

Untitled design (39)

Questi abiti anni  hanno stregato anche te e vorresti sfoggiare un look da flapper girl per il tuo grande giorno? Ci pensa Vintachic, ecco le nostre spose che per il loro matrimonio hanno scelto un vestito anni ’20.

Untitled design (40)