Quando il vintage dà alla testa: gli accessori per capelli più in voga del momento guardano al passato

da | Nov 25, 2020 | Blog, Le Vintagerie

Si sa noi vintage lover indosseremmo vintage dalla testa ai piedi, ma da qualche tempo a questa parte anche le fashioniste più incallite hanno ceduto a dei trend retrò per quanto riguarda il mondo degli accessori per capelli. Mollette, cerchietti, fasce, sono tornati ad adornare pieghe perfette e ricci indomabili. In ogni caso l’ispirazione proviene dal passato, scopriamo allora insieme a quali decadi e suggestioni si rifanno gli accessori per capelli più in voga del momento.

 

Le mollette anni 50

Quando pensiamo alle mollette veniamo riportate ai più recenti anni ’90, tra le rocambolesche acconciature di Lizzie McGuire e l’hairstyle strampalato delle Spice Girls.

In realtà le mollette a clip conoscono la loro fortuna negli anni ’50, venivano indossate non solo dalle teenager ma anche dalle signore più giovani, le scorciamo più volte anche nelle impeccabili acconciature della fantastica Midge Maisel.

Potevano essere in plastica o metallo, e raffiguravano ogni genere di soggetto. Dai più comuni fiocchetti, fiori, stelline, sino a barboncini o motivi natalizi.

La signora Maisel e mollette degli anni ’50

Dopo un breve ritorno negli anni ’90, le mollette hanno fatto la loro comparsa sulle passerelle della P\E 18 di stilisti come Prabal Gurung, Alexander Wang e Gucci, da allora non c’è It Girl che non li indossi.

Mentre fino a qualche tempo fa erano un elemento da nascondere ora sono diventate XXL e da sovrapporre.

Loggate, di paillettes, monogam, ce n’è davvero per tutti i gusti, in ogni caso la parola d’ordine è mettere le mollette in bella mostra.

Ashley Graham e le mollette del momento

Il cerchietto bombato anni 60

Lo abbiamo visto tornare prepotentemente un anno fa: ha sfilato nella stagione invernale e poi in quella estiva, e da lì è stata cerchietto bombato mania, per tutte. Ogni stilista ha il suo cerchietto. C’è chi li propone versione maxi con fantasia optical come nel caso di Prada, chi tempestati di cristalli o borchie come fa Miu Miu, e chi più raffinati in raso.

In ogni caso l’ispirazione proviene dai meravigliosi anni ’60, quando i cerchietti erano un vero e proprio cult.

La proposta di Prada, Kate e Pippa fan del cerchietto bombato

I maxi cerchietti venivano solitamente indossati a corredo delle voluminose acconciature beehive. Indimenticabili i raffinati cerchietti di Grace Kelly e Audrey Hepburn, fino all’iconico cerchietto rosa shocking indossato da Jaqueline Kennedy in un viaggio in India. Il cerchietto era così popolare negli anni ’60 tanto che molte spose decidevano di indossarlo addirittura per il grande giorno, chissà che questa tendenza non torni anche tra le bride to be attuali.

Dopo un periodo nel dimenticatoio negli anni Novanta e Duemila il cerchietto è tornato in voga. Hillary Clinton lo indossava spesso, mentre sul grande schermo vince la versione preppy all-american, da Alicia Silverstone in Ragazze a Beverly Hills a Selma Blair in La rivincita delle bionde, fino alla regina incontrastata del cerchietto, Blair Waldorf in Gossip Girl. Anche oggi le ragazze più fashion non sanno rinunciare al cerchietto, da Kate Midletton a Chiara Ferragni il cerchietto ha conquistato proprio tutte!

Grace, Jaqueline, Audrey, tre modi di indossare il cerchietto negli anni ’60

Il fiocco anni 60

Altro accessorio del passato che è tornato a far capolino su code e semiraccolti è il fiocco.

Ultimamente si era visto solo sulla chioma di qualche bambina, ma da quando è stato riproposto da stilisti come Gucci e Miu Miu, nessuna it-girl ha saputo resistere.

Penelope Cruz ha scelto un semiraccolto corredato un romantico fiocco in velluto, mentre Kate Midletton ha optato per una pony tail, treccia bon ton per Emily Ratajkowski.

Penelope Cruz, Kate Midletton, Emily Ratajkowski, 3 interpretazioni del fiocco

In ogni caso l’ispirazione proviene sempre dal passato, in particolare dagli anni ’50, ’60.

All’epoca i fiocchetti erano davvero un must, sui cappellini, ai lati dei capelli, su fasce e cerchietti, campeggiavano ovunque, e non erano solo appannaggio di bambine, ma anche delle donne più glamour e popolari. Come dimenticare la cofana di Brigitte Bardot corredata da un vezzoso fiocco? E le code alte di Olivia Newton John e Audrey Hepburn? Come non citare poi il semiraccolto di Catherine Deneuve? Insomma avete capito a chi si ispirano le it-girl odierne?

Olivia, Catherine e BB “infiocchettate”

Il foulard, dagli anni ’50 agli anni ’70

Il foulard ha una storia antichissima, infatti le testimonianze dell’utilizzo di questo accessorio ci portano fino al 1000 a. C. Il passaggio da oggetto di necessità a vezzo si ha negli anni ’30 quando la casa di moda Hermes fu la prima a commercializzare questo accessorio.

Seguirono immediatamente l’esempio altre prestigiose maison quali Dior, Yves Saint Laurent, Chanel e Givenchy, Gucci, Ferragamo e Roberta di Camerino. La moda del foulard esplode però negli anni ‘50 e ’60 quando si indossava in molteplici occasioni e altrettante modalità come ci insegnano le grandi icone del tempo. Stretto al collo, tra i capelli a fascia alta, legato al mento o avvolto al collo con tanto occhiali da sole per un look da vera diva. La fortuna del foulard prosegue negli anni ’70, cambia solo il modo di indossarlo, ma non il suo successo: a bandana, durag, turbante, o legato tra i capelli.

Sophia, Elizabeth, Grace, Jaqueline, e i loro modi d’indossare il foulard

Oggi come ieri il foulard si conferma l’accessorio più eclettico e versatile, indossato in mille e più modi, che guardano al passato ma sempre capace di donare un tocco in più ad ogni look. Ancora a bandana, durag, fascia, a turbante, ma soprattutto oggigiorno il foulard si insinua tra i cappelli. Avvolto intorno all’elastico a corredo di code e raccolti, intrecciato nei capelli per formare una treccia alla francese, o ancora utilizzato per coprire raffinati chignon, il foulard è decisamente l’accessorio per capelli più immortale ed amato.

Charlotte Casiraghi, Ilary Blasi e altrettanti modi di vestire il foulard

Scrunchie anni ’80

Pensavamo di aver decretato la loro fine negli anni ’90, quando in un episodio di Sex & The City Carrie Bradshaw afferma come siano totalmente out e da “provinciale”.

Eppure inaspettatamente gli scrunchies anni ’80, i maxi-elastici in tessuto colorato, sono tornati!

Certo rispetto agli scrunchies che indossavano le gemelle Olsen o Kelly e Brenda in Beverly Hills 90210 qualcosa è cambiato: la larghezza una volta era decisamente più ampia, mentre oggi gli scrunchies esistono in tutte le taglie e versioni, da quelli sottili a quelli più grossi, loggati, personalizzati, da quelli con il fiocco a quelli a foulard.

La consacrazione ufficiale è arrivata dapprima  sulle passerelle, da Chanel a Balenciaga, sono tante le grandi maison che li hanno riproposti, e le it-girl non potevano che seguire la nuova tendenza. Partendo da Bella Hadid sino alla dolce Clio Make Up non c’è modella e influencer che non li indossi, tanto che è nato un account Instagram @scrunchiesofinstagram, in cui vengono raccolte le acconciature con scrunchies di ieri e di oggi più belle.

Sarah Jessica Parker, Paula Abdul, Jennifer Lopez, Bella Hadid. Gli scrunchies ieri e oggi.

 

Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.
Oops...
Sorry, this Social Stream cannot be displayed.

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi!

Condividi questo contenuto con i tuoi amici

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi