top of page
  • Esterita

Matrimonio in stile Bridgerton: l’ispirazione perfetta per il tuo abito da sposa è vintage

Aggiornamento: 19 dic 2022



Il profumo di glicine imperversa nell’aria, le api son tornate a ronzare, i bustini si stringono fino a raggiungere le dimensioni d’un arancia, i carnet da ballo stretti al polso. Sì, una nuova stagione di Bridgerton sta per cominciare!

L’annuncio non poteva esser dato di meno che da Lady Whisledown in una versione digitale del suo “Society Papers”, direttamente sul canale Instagram ufficiale. I nuovi episodi della serie Netflix più vista sono attesi sulla piattaforma streaming per la fine dell’estate.

Intanto, dopo il successo della prima stagione, è scoppiata la Bridgerton mania. Infatti a fare breccia nei cuori delle fan della serie è stato il guardaroba delle protagoniste, realizzato dalla costume designer Ellen Mirojnick. La Mirojnick, in linea con lo spirito della serie, ha voluto dare un tocco frizzante e moderno agli abiti dell’epoca Regency. La soluzione è stata utilizzare tecniche di cucitura moderne e una palette colori simile a quella in voga negli anni ’50 e ’60. Ellen ha spiegato che la collezione “New Look” di Dior del 1947 e la mostra Christian Dior: Designer of Dreams al V&A Museum di Londra, l’hanno aiutata molto in questa reinterpretazione dell’era Regency.

Una scelta che ha conquistato il pubblico, infatti una una recente ricerca del portale Stylight, ha evidenziato un aumento d’interesse, del 150%, da parte dei loro utenti, per gli abiti in stile impero, seguito da un +36% di click per le scarpe mary jane e un +37% di click per le mantelline.

Ovviamente questa tendenza non poteva che investire anche la moda bridal, sono sempre di più anche le sposine che per il loro grande giorno sognano un look ispirato a quello di Daphne.

Se anche tu desideri calcare la navata con un abito che sembra appena uscito dall’atelier di Madame Delacroix ecco i nostri spunti e suggerimenti per selezionare il vestito perfetto che ti farà brillare come “Un diamante di prima qualità”.

Abito Vintachic in chiffon del 1970s, Daphne ed Eloise, abito Vintachic in velluto di seta del 1970s


Ad ogni casata la sua palette

Ellen Mirojnick ha voluto associare delle precise nuance di colori a ciascuna famiglia. I toni dell’azzurro, glicine, verde acqua sino all’argento, per i Bridgerton.

Questi sfumature ben si prestano a spose dalla pelle diafana come Daphne, e da Vintachic non mancano tante proposte in palette direttamente dal 1970s, dall’allure delicata e ricercata.

Se invece fate parte del team Featherington il vostro abito dovrà avere tinte sgargianti, quasi acide, che virano dal verde sino al giallo. Sempre presenti anche degli elementi floreali in tinta, optate per un abito stampato delle nuance vibranti, come il nostro vestito del 1970s, e non dimenticate di aggiungere qualche bocciolo tra i vostri capelli.

Se avete ancora qualche dubbio o perplessità intorno alle tonalità da utilizzare e vi state chiedendo quale stia meglio al vostro incarnato non dimenticate di leggere la nostra guida su come scegliere il perfetto abito da sposa vintage colorato.

Abito Vintachic verde Salvia del 1970s in chiffon, le donne di casa Fredericton, abito Vintachic del 1970s stampa floreale


Lo stile impero

Il vero must di Bridgerton sono indubbiamente gli abiti stile impero, caratterizzati da una vita molto alta, appena sotto il seno, che scende con una gonna lunga e dritta.

Ispirati ai modelli dell’abbigliamento nell’antica Grecia, gli abiti impero entrano a far parte della moda femminile europea fra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento, grazie all’influsso di Lady Emma Hamilton e dall’imperatrice Giuseppina Bonaparte, segnando un taglio netto con l’opulenza dei vestiti che avevano caratterizzato la moda femminile del secolo precedente. Si tratta di una forma che si addice a chi vuole allungare la figura, nascondere le rotondità del ventre mettendo in evidenza in décolleté. Noi vi proponiamo questo abito edoardiano in purissima seta avorio con scialle in pizzo, e siamo sicure che conquisterebbe anche la riluttante Eloise. Dall’era regency lo stile impero è tornato alla ribalta negli anni ’60, proposto da Givenchy, Dior e Balenciaga, ovviamente nella nostra collezione bridal non potevano mancare abiti di questa decade dall’inconfondibile taglio.

Abito Vintachic edoardiano in seta avorio, Daphne, abito Vintachic 1960s in chiffon


Lo scollo quadrato

Altra immancabile peculiarità negli abiti alla Bridgerton lo scollo quadrato. Questo tipo di scollo, in voga durante l’Era Regency e tornano di gran tendenza, aiuta a ridimensionare visivamente chi ha le spalle spioventi,

attirando l’attenzione sul collo e décolleté. E’ dunque un’ottima scelta per chi presenta un fisico dalla forma a pera e il collo un po’ corto.

Anche in questo caso da Vintachic non mancano le soluzioni, come questo splendido vestito del 1970s tempestato di ninfee sui toni del rosa\verde acqua, decisamente adatto allo stile dei capi Bridgerton, dove i dettagli lungo la lunghezza dell’abito non possono mai mancare.

Se avete colto i pregi dello scollo quadrato e non volete rinunciarci, ecco un’altra proposta dal 1970s, dal sapore decisamente più boho.

Abito Vintachic 1970s con ninfee, Lady Marina Thompson, Abito Vintachic boho


Le maniche a palloncino

Accanto a questi elementi nella silhouette Regency ci sono sempre anche le maniche corte a palloncino.

Un ingrediente romantico e sognante per coloro che nel proprio grande giorno vogliono apparire come delle vere principesse. Del resto da Cenerentola a Biancaneve questa tipologia di manica è un trend nel guardaroba d’ogni principessa che si rispetti e la duchessa di Hestings non poteva certo fare eccezione.

Questo splendido abito del 1970s in chiffon bianco con profili in pizzo in perfetto stile Regency, presenta la combo dei 3 elementi, e sembra appena uscito dall’atelier di Madame la Modiste. Presenta anche una piccola coda, altro ricercato dettaglio to have.

Abito Vintachic 1970s in chiffon, Daphne


I dettagli irrinunciabili

Per essere una vera sposa alla Bridgerton dalla testa ai piedi non possono mancare anche dei dettagli per tramutarti in una vera Lady dell’era Regency.

I guanti, senza i quali una signora non azzardava metter fuori piede dal suo palazzo. Opta per un paio di guanti lunghi in raso bianco, proprio come quelli scelti da Daphne per le sue nozze con il Duca. (Per scoprire tutti i segreti e le curiosità sui guanti da sposa non perdere il nostro articolo)

Altro dettaglio il velo, ispirate dalla duchessa di Hastings suggeriamo un modello romantico e lungo in tulle, da fissare all’acconciatura così da lasciare il volto scoperto. (Per saperne di più sull’evoluzione del velo da sposa cliccate quì.)

Altro fiore all’occhiello di Bridgerton sono indubbiamente i gioielli, anch’essi rivisitati. Tranquille, non vi suggeriamo i bijoux colorati e vistosi delle sorelle Featherington. Guardiamo piuttosto ai collier di diamanti e i raffinati punti luce indossati dalla brillante Daphne. Oltre a questi gioielli canonici non possono mancare elementi scintillanti direttamente tra i capelli, come tiare e pettinini.

Guanti Vintachic in raso del 1960s, il grande giorno di Daphne, velo Vintachic del 1950s


#bridgerton #vintageweddingdress #regency #weddingdress #abbigliamentovintage #matrimonio #sposa

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page