Un Regalo di Natale Vintage? Ecco i nostri consigli…

da | Dic 11, 2020 | Le Vintagerie

Ecco di nuovo la festa più attesa ed amata dell’anno, il Natale! Lucine, addobbi, decorazioni – di solito, diciamolo, molto kitsch, perché il Natale è e deve essere kitsch! –  a partire dall’albero, che rispecchia il gusto e la personalità  di ciascuno di noi, blu, oro, argento, variegato, a fiocchi, stilizzato, vero o ecologico… E il rituale si ripete ogni anno, magari cambiando qualche dettaglio, aggiungendo o eliminando alcuni oggetti, o posizionandoli in angoli diversi dall’anno precedente. E poi arriva anche il fatidico momento dei regali, che è d’obbligo mettere sotto l’albero! Già, che Natale sarebbe, senza regali?

Così, dunque, ci si ritrova di nuovo di fronte al solito dilemma: “Cosa regalare e a chi?” e poi, “Gliel’avrò già regalato?” e “Ma sarà di suo gusto?”… Quante volte ci hanno propinato cadeaux che ci hanno fatto rimanere a dir poco insoddisfatti e per dovuta cortesia abbiamo finto di apprezzare? Vedete, io non credo sia tanto il fatto di aver ricevuto un regalo inutile o non gradito a deluderci, secondo me è una questione di pensiero, ossia “Quando il dono in questione è stato acquistato, la persona ha pensato a me, cercando di capire se potesse piacermi?” Ecco, è proprio questo il vero segreto perché un regalo venga apprezzato, piccolo o grande che sia: destinare il regalo giusto alla persona giusta!  E questo necessita di un po’ di attenzione.

Possiamo affermare, tuttavia, che negli ultimi anni la ricerca dei doni natalizi si sia un po’ evoluta e raffinata, grazie anche al problema ambientale. Vi domanderete perché.  E’ molto semplice: si fa molta più attenzione ad evitare gli sprechi e non creare inutili rifiuti, o ad acquistare prodotti che siano meno inquinanti, più ecofriendly. Inevitabilmente, dunque, da qualche tempo è nata la saggia tendenza a regalare articoli vintage, quindi riciclo puro. Ma non è la sola ragione che spinge a scegliere cadeaux vintage: in primis c’è la certezza di acquistare oggetti di alto standard qualitativo, realizzati in passato spesso in maniera artigianale o comunque con cura ed originalità, con materiali di pregio rispetto a quelli odierni. Ecco perché il vintage è sempre apprezzato, anche perché…non passa mai di moda! Tra gli oggetti d’antan ci si può indirizzare su tutti i fronti , dal semplice soprammobile al complemento d’arredo, all’abbigliamento, alla bigiotteria, ai gioielli, e così via, spaziando davvero nei più diversi stili e decadi, per tutti i gusti e per tutte le cifre che si vogliono spendere.  Cosa acquistare, dunque? In questo articolo vi darò alcuni suggerimenti che potranno essere da spunto per le vostre scelte.

Partiamo da un’idea simpatica sempre apprezzata, quasi un passe-partout:  un set di tazzine da caffè, anche solo una coppia con i relativi piattini, che fanno sempre bella figura per offrire un espresso all’amica, e sempre eleganti esposte in vetrina. Rimanendo nel mondo delle stoviglie, sempre approvate e comunque utili, a volte si possono trovare delle pentole in smalto, magari decorate, che oltre ad essere eccellenti per la cottura dei cibi, sono deliziose da esporre in cucina, o originali se usate come contenitori da portata a tavola. Infatti gli oggetti vintage hanno anche il grande pregio di poter essere molto versatili. Se poi volete proprio essere più particolari, potete trovare un set di piatti, meglio ancora se spaiati, 6, 10 o 12, che seppur diversi abbiano delle linee comuni perché possano essere abbinati. Ovviamente lo stesso dicasi per i bicchieri. Oppure un vecchio vaso di fiori, in vetro o in porcellana, o una di quelle splendide bottiglie in vetro o cristallo bianco o colorato, da usare come caraffa per l’acqua o decanter. Una delle cose che a me piace di più regalare, sono i candelabri, possibilmente in porcellana, più deco’.

Cambiando genere,  molto ben accetta senza dubbio può essere l’intramontabile macchina da scrivere, che può impreziosire un determinato angolo dell’appartamento, e magari potete scrivere direttamente il bigliettino di auguri su un foglio e lasciarlo nel rullo; anche un simpatico telefono analogico, magari colorato o bianco, meglio se funzionante, poiché con un semplice adattatore può essere ancora utilizzato – e fa molto chic -, ma anche una lampada da tavolo, magari space age, molto ricercata dagli appassionati di vintage. Sempre rimanendo sul tema dell’oggettistica, non possiamo non menzionare  il piccolo televisore dalla scocca colorata anni ’60-70, se ne trovano di deliziosi anche su internet a prezzi contenuti, oppure, sempre tra oggetti di modernariato, il leggendario mangiadischi, meraviglioso se accoppiato accanto all’impianto ultima generazione!

 

Se finora per questo genere di cadeaux c’era bisogno di conoscere un po’ i gusti del destinatario, sicuramente il mondo dell’abbigliamento e relativi accessori  necessitano una conoscenza assai più intima.  Ad esempio per un abito -oltre a programmare un budget più elevato- si dovrebbero avere le misure, così ci soffermeremo sugli accessori che sicuramente saranno più semplici da scegliere  molto apprezzato è decisamente il foulard, di seta, cotone o poly: se ne trovano di tutti i tipi, che possono essere usati non solo intorno al collo, ma anche come fasce per i capelli, trend che sta tornando molto di moda, come abbiamo raccontato nell’ultimo articolo. Anche il cintone anni ’80 potrebbe essere una simpatica trovata, ma certo è che le nostre clienti prediligono maggiormente le borsette, sia da sera, non solo nere, ma spesso lamé, con perline o strass, sia in pelle, che si tratti di borse a mano, clutch o tracolla.

Sicuramente tra gli articoli vintage più richiesti troviamo la bigiotteria, orecchini, collane e, molto molto apprezzate, le  spille. Il mondo della moda femminile è infinito, mentre quando parliamo dei signori uomini, la scelta si riduce assai e diventa molto più complicato. A quel punto, sempre in base ai gusti del nostro ricevente, ci si potrà orientare ad esempio su una cravatta, che sebbene sia un complemento  usato un po’ meno, ormai, ogni uomo deve averne più di una sempre e comunque nell’armadio. Un elemento degli outfit maschili tra i più richiesti e ricercati, tornato peraltro decisamente di moda negli ultimi anni, sono i gemelli da polso vintage, che le nostre clienti amano regalare ai loro fiancé, mariti o figli, scegliendo tra i più disparati soggetti, spesso proprio riguardanti chi li dovrà indossare: con le carte da gioco, palline da golf, macchinine, sci, macchina fotografica, o semplicemente di forma geometrica, cromo o dorati. Ma anche per i Lui, la giusta soluzione  può arrivare da una bella cintura di cuoio, o magari un bel portafogli.

E poi c’è il Regalo più…Regale: il Gioiello, magari proprio un anello di fidanzamento vintage per sorprenderla sotto l’albero e perché no, sotto il vischio, realizzato dalle sapienti mani di veri artigiani, che davano splendide forme all’oro e incastonavano le gemme a mano, creando dei veri e propri capolavori, non come oggigiorno, che vengono eseguiti quasi esclusivamente dai computer, risultando freddi e privi di personalità e, peggio che mai, di originalità! Pensate che è sempre più in voga, soprattutto tra  le celebrities,  l’usanza di donare l’engagement ring vintage e tra i più famosi possiamo annoverare quello ricevuto da Mary-Kate Olsen, un anello di Cartier datato 1953, regalato dal fidanzato Olivier Sarkozy , o quello della modella Behati Pinsaloo, un diamante del 1930 ricevuto da Adam Levine, e ancora quello art-deco che Scarlett Johansson ricevette dal giornalista francese Romain Dauriac, oppure quello di Penelope Cruz, famosa per la sua passione vintage, donatole da Javier Barden e quello che  il principe William ha donato a Kate Middleton, che apparteneva alla meravigliosa principessa Diana.

Proprio accanto alla nostra boutique, nel centro di Roma,  c’è un raffinato negozio di gioielli ed orologi vintage di gran gusto, GB Gioielli in Via di Ripetta 141, dove poter trovare il prezioso vintage che fa per voi e se andate a fare una visita, non dimenticate di dire che vi mandiamo noi!

Infine, a corredare la mia serie di consigli per un regalo vintage, non rimane che un altro suggerimento: scegliere la decade giusta, perché dagli anni ’20 agli anni ’80 lo steso oggetto può avere uno stile completamente diverso e non rispecchiare i gusti di chi lo scarterà!

Buoni acquisti!

Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.
Oops...
Sorry, this Social Stream cannot be displayed.

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi!

Condividi questo contenuto con i tuoi amici

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi